I prodotti di Insta360 sono oramai tra i migliori sul mercato, stiamo parlando di una azienda specializzata nel settore del video a 360° consumer e professional.

La grande popolarità di questo brand nasce a luglio 2017 quando, in anticipo sulla concorrenza, lanciò la videocamera professionale Insta360 Pro. Tale prodotto si rivelò fin da subito rivoluzionario per la facilità d’uso e la velocità del workflow. Questo prodotto è ancora oggi uno dei più usati nel settore del video professionale (contenuti, video aziendali, real estate…).

Tuttavia gli anni passano e l’innovazione non deve fermarsi, per questo l’azienda ha lanciato sul mercato la nuova Insta360 pro 2 e la piccola action camera Insta360 One X di cui vorrei illustrarvi le caratteristiche in questo breve post.

Insta360 pro 2 (professionale con Real-time Stitchin)

Iniziamo subito con la risoluzione video di questa nuova videocamera professionale; è in grado di girare video 3D a 360° in 8K(7680 x 7680) a 30fps. Circa il 44% in più rispetto a Insta360 Pro di prima generazione. Impostando la modalità 2D in 8K, ciuscuna delle sue 6 telecamere registrerà con una risoluzione di 2860 x 2880 e una velocità di 120 mbps, niente male.

Insta360 Pro 2 può girare a 60fps in 8K mono o in 6,7K in 3D (6400 x 6400). Può anche girare video a 120fps in 4K, in 2D o 3D. In confronto, la Pro di prima generzione poteva girare a 60 fps in 4K 3D o 120 fps in 4K solo 2D.

High dynamic range; oltre a un sensore migliorato con una gamma dinamica più elevata, la Pro 2 ha una nuova modalità HDR per i video, fino a 8K 30fps in 2D. Nella nuova Insta360, la modalità HDR funziona prendendo 2 scatti in rapida successione e mixati tra loro.

Inoltre, esiste la modalità HDR per le foto, è in grado di scattare un bracket di massimo 9 esposizioni (non si sa ancora se saranno fuse automaticamente oppure salvate singolarmente). In ogni caso saranno salvate in JPG o DNG Raw.

Il team di Insta360 afferma che la gamma dinamica della Pro 2 è di 12 EV, ma non ha chiarito se si riferisce alle sole foto HDR oppure anche ai video HDR.

La Pro 2 introduce inoltre la stabilizzazione FlowState (stabilizzazione ottica dell’immagine). Questa caratteristica è difficilmente utilizzata nelle videocamere professionali a 360 gradi in gran parte a causa della difficoltà di stabilizzare più telecamere contemporaneamente.

Supporto al visore VR in 8K 3D, una vera bomba. Fino ad ora, i visori VR hanno raggiunto il limite massimo di risoluzione di 4K, con alcune eccezioni come il Visbit (che però richiede un abbonamento). Pro 2 ha un’app complementare gratuita per iOS e Android per consentire la visualizzazione di video 3D 360 in 8K su Google Cardboard e su Samsung Gear VR.

Insta360 Pro 2 integra una connessione Wi-Fi Farsight. Uno dei difetti della prima generzione di Insta360 Pro è la sua debole connessione Wi-Fi. La Pro 2, secondo l’azienda, è dotata di un Wi-Fi a lunghissima distanza, che dicono funzioni fino a 300 metri. Sicuramente è da provarne l’efficacia.

Una delle caratteristiche più famose di questa videocamera è la facilità del workflow per ottenere il video finale, con montaggio e post-produzione senza dover effettuare lo stitching video. Per l’appunto alcuni mesi fa, Insta360 ha presentato un nuovo plug-in per Premiere che consentiva agli utenti di lavorare in con i file proxy creati dalla Insta360 Pro.
Con la Pro 2, Insta360 fa un ulteriore passo avanti creando un file proxy in tempo reale e quindi editabile in premiere senza nessuna attesa. Una caratteristica davvero interessante.

Lo streaming live durante la registrazione arriva ora fino a 8K. La Insta360 Pro di prima generazione è stata l’unica videocamera che riusciva a trasmettere in streaming mentre registrava un video (che poteva essere re-stitched per una maggiore qualità). La Pro 2 ha la stessa capacità ma consente la registrazione simultanea di video 2D 8K o video 3D a 6.7k (6400 x 6400).

Infine questa camera può vantare un avvio più veloce rispetto il precedente modello (15/20 sec rispetto a 1 min della precedete versione) e presenta un modulo GPS integrato, mentre nella Pro di prima generazione era un accessorio esterno.

PREZZO: 5.590,00€

Insta360 One X

Insta360 ha presentato da poco la sua nuova action Cam, la Insta360 One X; una delle videocamere sportive più complete di sempre.

Vediamone le caratteristiche principali:

La risoluzione video è aumentata rispetto ai modelli precedenti e alla media delle camere in questo livello La One X gira video a 5760 x 2880 pixel a 30 fps.

Forse la novità principale è la modalità Super slow motion. One X può riprendere a in slow motion in 3K a 100fps o 4K a 50fps. Inoltre, con l’interpolazione software, riesce a riprodurre a 1/4 della velocità del video nativo, riuscendo a simulare un video fino a 3K a 400 fps o 4K a 200 fps. (Wooow!!!)

Un’altra caratteristica degna di nota è la stabilizzazione ottica dell’immagine. Proprio come Insta360 One, la One X è dotata di stabilizzazione a cardano, chiamata “Flowstate” che riduce notevolmente le vibrazioni non volute.
La stabilizzazione può inoltre essere bloccata nella direzione verso cui è rivolta la fotocamera. Questa modalità è molto utile, ad esempio, per il ciclismo e gli sport motoristici.

Esiste un accessorio che consente di lanciare (fisicamente) la camera verso un soggetto e creare delle riprese entusiasmanti. Una specie di aeroplanino con la videocamera montata nel mezzo, questa caratteristica prende il nome di Drift Shot.

Ovviamente non poteva mancare la modalità video HDR, che consente al sensore di acquisire immagini con un’ampia gamma dinamica.
E’ presente inoltre la sovrapposizione dei dati del GPS.
Con l’accessorio GPS Bluetooth (opzionale), si può sovrapporre la velocità, l’altitudine e altri dati come una mappa del percorso.

E’ presente il live streaming a 360 gradi con stabilizzazione in tempo reale direttamente su Facebook, YouTube e altri siti. La risoluzione del live streaming è fino a 2560 x 1280 pixel.
La One X può trasmettere inoltre in streaming in modalità non-360° in cui si può modificare la visualizzazione in tempo reale durante lo streaming live.

Come tutte le videocamere del settore, anche la One X riesce a scattare foto in HDR con 3 scatti, con intervalli di esposizione fino a +/- 4EV. Successivamente potranno essere fusi in un’unica immagine tramite l’app dedicata.

I tempi di esposizione vanno da 1/8000 a 120 secondi ed è possibile salvare gli scatti in file Raw DNG.

Extra degni di nota:

  • Qualità migliore in condizione di poca luce rispetto al modello One.
  • Wireless live preview
  • Batteria rimovibile
  • In-camera editing
  • Disponibile la custodia per le riprese subacquee
  • GPS incluso
  • Display OLED
  • Attivazione remota
  • High speed 5G Wi-Fi

PREZZO: 460,00€

Un grazie speciale a 360rumors.com